VIDEO PILLOLA

PORTIAMO IN CLASSE IL “BUONO” DELLA DAD

Quali metodologie didattiche ha consolidato la DAD? In presenza o a distanza, alcune pratiche rimangono imprescindibili, e molto dipende dall'obiettivo specifico di ciascuna lezione. Il consiglio alla base? Un’accurata progettazione, fase principale in cui decidere tempi e attività.

Ne parliamo con Roberta Silva, ricercatrice senior in Didattica presso il Dipartimento di Scienze Umane dell'Università di Verona.

TEMI

· L’importanza di progettare una lezione
· Attività, tempi, interattività e feedback
· Spazi per il gruppo, per la riflessione e la creatività

DESTINATARI

· Docenti della scuola primaria
· Docenti della scuola secondaria di primo grado

separator

Relatore

ROBERTA SILVA

ROBERTA SILVA

Ricercatrice senior in Didattica presso il Dipartimento di Scienze Umane dell'Università di Verona. I suoi ambiti di ricerca comprendono la Teacher Education, la ricerca qualitativa, la Media Education e i Cognitive Cultural Studies.